Libri 2000/2017
 
Adalberto Libera e il Gruppo 7
Autore Michele Costanzo
Editore Mancosu, Roma, 2005
Pagine
Libro Il libro tratta delle vicende architettoniche di Libera e il Gruppo 7, ricostruite sulla base dei documenti (in buona parte lettere) raccolti dall'architetto trentino nell'arco degli anni che vanno dal 1927 al 1932, ricevute dai colleghi, e da altre personalità del tempo, in qualità di rappresentante, nella Capitale, del gruppo milanese-comasco, e poi di promotore-organizzatore di un movimento per la diffusione a livello nazionale dell'architettura razionale che, prenderà forma nel MIAR.

L'archivio di Libera registra, in questo specifico settore, materiali relativi ad avvenimenti che coprono un arco temporale più ampio rispetto a quello trattato nel presente volume. E questo, perchè tale scritto punta a mettere a fuoco esclusivamente la vicenda storica del Gruppo 7 e, con essa, i tratti caratteristici che contraddistinguono le varie personalità del gruppo, la differente formazione culturale di ciascun componente, e la stessa diversità delle condizioni sociali delle famiglie d'appartenenza .Tutto ciò avrà un ruolo non secondario nelle scelte a venire che porteranno all'esaurimentodi quella tensione comune che, fino ad allora, aveva sostenuto la singolare esperienza; la cui caratteriatica è stata quella di aver saputo incrociare: la sfida delle idee, la ricerca di sempre nuove e coraggiose intraprese, condotte peraltro con estremo acume critico e fine sensibilità progettuale, e soprattutto la percezione dell'avvento di un nuovo tempo per l'architettura.

Il volume si apre con un approfondito saggio di Alessandra Muntoni, "Il Gruppo 7, quando i giovani architetti facevano storia", che tende ad offrire un quadro critico relativo agli studi sull'opera dell'ormai "mitico gruppo di architetti italiani"; e si conclude con una biografia di Libera, contrappuntata da una serie di immagini d'archivio di suoi progetti, messe a confronto con altre che riguardano il presente, riprese dall'autore, e aventi il medesimo soggetto.