Libri 2000/2017
 
Costantino Dardi Architetture in forma di parole
Autore Michele Costanzo (a cura di)
Editore Quodlibet Studio, 2009
Pagine
Libro Una delle qualità di Dardi è quella di riuscire sempre a ricondurre le diverse occasioni della scrittura all’interno di un ambito tematico rigorosamente circoscritto, corrispondente al nucleo centrale della sua ricerca. E tale ordine logico, all’interno del quale ogni idea finalizzata al progetto o alla pura speculazione teorica trova una sua precisa siste¬ma¬zione, è presente in termini espliciti in Semplice lineare complesso (1976): un saggio che raccoglie la produzione progettuale dei primi anni e, contemporaneamente, fornisce una loro chiave di lettura in modo da far risultare ogni singola opera un ‘tassello’ di un più complesso disegno teorico-concettuale.
La seconda edizione del libro uscirà dodici anni più tardi (1987) e, pur manifestando l’intento di mantenere una linea di ‘continuità’ con la precedente edizione, l’aggiunta di numerosi nuovi progetti, scritti, nonché problematiche progettuali che costituiscono un arricchimento del percorso della ricerca dell’autore, determinerà anche, come conseguenza logica, una certa ‘diversità’.
Gli scritti di Costantino Dardi raccolti nel presente volume e inscritti in un arco temporale segnato dalle date delle due edizioni di Semplice lineare complesso, hanno l’intento d’inseguire la traccia dell’itinerario percorso dall’architetto friulano, attraverso le sue riflessioni sull’architettura, veri momenti d’elaborazione teorica rivolti al modificarsi della realtà e al modo di porsi del progetto nei confronti di tale processo.
Del resto, tale dodicennio è un periodo in cui in campo architettonico avverranno profondi mutamenti e problematici cambi di rotta su cui la discussione risulta tutt’ora aperta. Una navigazione culturale complessa, quella che affronterà Dardi in questi anni, che porterà avanti salvaguardando alcuni nodi teorico/programmatici, punti fissi di un’ideale costellazione che lo aiuteranno a mantenere salda la sua rotta.