Libri 2000/2017
 
Il tempo del disimpegno. Riflessioni sull'architettura contemporanea.
Autore Michele Costanzo
Editore Quodlibet , 2010
131 Pagine
Libro I 22 scritti che compongono il libro Il tempo del disimpegno. Riflessioni sull’architettura contemporanea, non intendono proporsi come un insieme organico, internamente strutturato, di ragionamenti, di considerazioni critiche sull’architettura, ma piuttosto puntano ad assumere la modalità di un viaggio interiore attraverso il fare progettuale contemporaneo, con delle stazioni che sono dei momenti d’analisi, d’indagine, di riflessione intellettuale.
I testi raccolti sono gli editoriali redatti tra il 2007 e il 2009 per la rivista di architettura on-line «hortus» E pur presentandosi come una somma di elaborati distinti, sono legati tra loro da un progetto volto a delineare - anche se con un tratto veloce, sintetico, oltre che parziale - alcune sostanziali caratteristiche che contraddistinguono il carattere dell’architettura contemporanea.
Il filo ideale che li lega, come indicato nel titolo, è il disimpegno nelle sue molteplici forme, che sembra essere il concetto che permea lo spirito del nostro tempo e il modo stesso di concepire e di interpretare il ruolo dell’architettura contemporanea. Un’incapacità a definire una nuova forma stabile della nostra realtà, generando un senso di smarrimento, e non consente di comprendere le reali e intime necessità dell’essere.
L’intento che ha motivato gli scritti è stato quello di affrontare degli argomenti teorici e concreti del mondo della progettazione analizzando, di volta in volta, questioni considerate parte integrante di questa realtà.
La metodologia adottata è stata quella di prendere in esame degli aspetti in sé circoscritti per poi svilupparli in un ragionamento più generale, riguardante le problematiche dell’architettura del presente e considerando le sue possibilità di sviluppo.